l'educatore scalzo

leducatore scalzo


Titolo: L’educatore scalzo

Autore: Pierenrico Andreoni
Prezzo: € 9,00
Pagine: 114
Formato: Cm 11,5x18
Copertina: 
Morbida
Rilegaura: Brossura
Genere: Saggistica-Psicologia-Pedagogia
ISBN: 978-88-908370-5-0
Collana: 
 Terre di Frontiera

diretta da Anita Gramigna
Comitato scientifico:
Anita Gramigna (Università degli Studi di Ferrara)
Stefano Salmeri (Università La Kore di Enna)
Teresa Gonzalez Perez (Università La Laguna di Tenerife)
Carlo Rosa (Università ITESCA, Ciudad de Obregon, Sonora, Messico)


Inviaci una mail per ordinare il libro
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Trovarsi per strada è normale, facile, quasi una banalità. È ovvio. I cammini si intrecciano, si calcano e si compongono. Parlarsi per strada invece è più difficile, siamo solo dei passanti. Ci sono dei saluti affabili, occasionali, buffi, inaffidabili, ignobili. Ognuno guarda i suoi passi ed il terreno che scorre sotto i piedi macilenti, umidi spesso di cattivo odore, ma transita nelle vie del mondo, un pezzo del mondo, quello che sta sotto i loro piedi e sopra la loro testa. Spesso non si curano nemmeno del loro pensiero e di coloro che transitano, i passanti, vicino a loro o di fronte a loro. Appunto, sono i passanti, coloro che transitano da un luogo all’altro senza sapere bene perché lo fanno e quale sia il loro fine. Ma passano. Allora mi sono seduto davanti ad una porta di una casa e vestito in modo quasi elegante, con camicia e cravatta, perché il divano di uno psicocoso è solo un luogo di ritrovo con una comunicazione già prevista e spesso annoiata. È un affitto di un luogo e un tempo con le debite tariffe sanzionate dalla casta degli affitta divani. Io invece volevo parlare con la gente vera, quelli che passano e non ti affittano per 45 minuti per tot euro. Volevo parlare con quelli che vogliono rispondere e che non ti pagano per parlare o farsi prescrivere pillole. Volevo anche porre una domanda scomoda, di quelle che si rifiutano prima ancora di indagare. Non è andata male, anzi: io sono diventato il pretesto delle domande altrui. Se volete leggere lo scoprirete: compresi i miei regali.

VOLTA LA CARTA

Legatoria, produzioni artigianali
Via Voltapaletto, 25 - Ferrara
Tel.: 0532 208932

Mail
voltacarta@libero.it
edizioni@voltalacarta.it

 

2019  www.voltalacarta.it  globbers joomla templates